Il nebbiolo e la famiglia Travaglini | 12 ottobre


L’Italia vitivinicola è immensa e straordinaria; come nella cucina la sua ricchezza sta nella biodiversità regionale, nei diversi microclimi e nelle tradizioni tramandate da generazioni. Si possono bere grandi vini provenienti da ogni angolo della penisola, ma c’è una regione particolarmente vocata che è amata da tutti gli appassionati di vino: il Piemonte. Anche noi, che tocchiamo con mano il terroir del grandioso verdicchio, non siamo immuni al fascino del Piemonte e dei suoi maestosi vini rossi. Oltre ad amarli per le emozioni che regalano ad ogni assaggio, ci sentiamo molto in sintonia con quel modo tradizionale di fare e intendere il vino. Ed è per questo che abbiamo deciso di dedicare una serata ad una grande etichetta del panorama enologico italiano: l’azienda vitivinicola Travaglini. L’idea è nata quando Cinzia Travaglini, qualche mese fa, si è seduta alla nostra tavola. Cena che finisce in chiacchiere e tante bottiglie stappate, ma soprattutto con la promessa di rivedersi presto, ed eccoci qua.
L’Azienda Vitivincola Travaglini, collocata nel cuore delle colline di Gattinara, comprende 59 ettari in proprietà a vocazione vitivinicola di cui 44 coltivati a vigneto. Dal vitigno Nebbiolo si produce il “Gattinara DOCG”, vino di grande struttura e longevità, e il “Nebbiolo DOC Coste della Sesia”, vino giovane, fruttato di facile beva.
E’ un’azienda a conduzione famigliare in cui l’esperienza e la passione per la qualità di Arturo Travaglini, che già nel 1958 produceva Gattinara, è stata ereditata dal figlio Giancarlo. Oggi conducono questa prestigiosa azienda la figlia Cinzia con il marito Massimo (Winemaker).
Una famiglia che si tramanda da diverse generazioni la passione per il proprio lavoro, per la tradizione, per il territorio. Nel mondo dei grandi vini, questo succedersi di generazioni familiari accade spesso, noi vi vogliamo raccontare quello che abbiamo toccato con mano.
Avremo l’onore di avere con noi Cinzia Travaglini che ci racconterà un po’ di storia della sua bellissima azienda e guiderà la degustazione.
Inizieremo con il metodo classico per finire con il Gattinara riserva 2004. Un percorso sulla via dei grandi produttori che hanno fatto la storia di una delle più importanti regioni vinicole del mondo.

Il menu

Piccione
Tagliatelle con Jus di carni
Brasato di marchigiana
Il pecorino degli Amanti di Cau&Spada

I Vini

Nebolé Metodo Classico Extra Brut 2012
Coste della Sesia Nebbiolo 2016
Gattinara 2012
Gattinara Riserva 2004

Euro 60

Siamo chiusi dal 4 al 12 ottobre. 
Riapriamo venerdì 13.